pianoforte in bianco e nero

il pianoforte sta all’orchestra come il cinema in bianco e nero sta al cinema a colori.
Il pianoforte ha una sola gamma di colori, ma con infinite sfumature in quella gamma; la sua potenza puó riempire una grande sala come i suoi sussurri.
Come nel cinema in bianco e nero, le linee al pianoforte possono stagliarsi anche piú nettamente che in un’orchestra. L’indefinitezza del suono pianistico puó anche toccare il magma dell’indifferenziato.
Come tutti i soggetti troppo dotati, rischia facilmente l’effettismo circense, il compiacimento narcisistico, lo svendersi per ovvia versatilitá ad andar con tutti.
Ma dove i tanti grandi Compositori gli hanno dedicato i loro immensi pensieri specifici, il pianoforte, come il cinema in bianco e nero, va dritto all’inconscio, e svela ogni profonditá e ogni veritá di relazione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...